Un calcio alle regole

Per farlo capire tutti, soprattutto quei trogloditi che annuiscono e si esaltano ad ogni uscita del loro Padrone e che prima di andare a dormire dopo 4 anni continuano a fare popoppopoppopooo, prenderò come esempio il calcio. Durante una partita, la squadra considerata più forte tira e sbaglia gol. Palla fuori. Il portiere della squadra avversaria la prende e si … Continua a leggere

Il Bel Regime

Prendete il festival di SanRemo (secondo post consecutivo in cui cito SanRemo… mmmh…): il direttore artistico Mazzi non ha preso provvedimenti quando Lippi ha parlato prima della canzone di Pupo Principe e Tenore. Non poteva parlare, ma è “un’icona italiana, l’uomo che ci ha regalato un sogno”. Quindi si poteva permettere di tutto. Prendete le elezioni regionali di quest’anno e … Continua a leggere

Sciopero della fame?

In riferimento alla minaccia di sciopero della fame da parte di un esponente di FareFuturo nel caso di vittoria di quel polpettone nazionalistico che canta Pupo insieme a Fily. Ok, è una canzone di merda. Fascistissima, di quelle che ci metti Dio, la patria, il calcio (come ieri) per far presa sul pubblico, che nella sua mediocrità si esalta nel … Continua a leggere

Era ora di darci un taglio

E venne il giorno del taglio… precisamente mercoledì 12 agosto. Meno male che in ospedale hanno montato l’aria condizionata a metà luglio. Doveva essere un day hospital… no, mi fermo qui. Racconto tutto dalla fine, a ritroso. Non mi voglio annoiare a scrivere dall’inizio alla fine. Se vi annoiate voi pazienza, ma il blog è mio e lo gestisco io. … Continua a leggere

Outside, unconventional web tv

Era fine febbraio, e di fronte ad una birra nasce questa idea: una web tv, che parli di quello che ci circonda e che i nostri sguardi sfiorano, senza approfondire. Così iniziamo a scrivere, elaborare idee, cercare contatti, comprare materiale. Finalmente a giugno iniziamo a girare la prima puntata, il cui tema è la casa occupata di corso Peschiera a … Continua a leggere

Blog o non blog?

Che senso ha avere un blog e non aggiornarlo? Ogni volta mi ripropongo di scrivere qualcosa e lascio perdere. Ormai se voglio dire qualcosa la dico su Facebook. E’ che mi dispiace dover cancellare uno spazio che per tanto tempo ho usato come valvola di sfogo perché in un momento della mia vita è stato uno dei modi che avevo … Continua a leggere

Il nuovo gioco dell’oca

Inizia tutto alle 19.30, binario 8 di Porta Nuova. Il treno è in ritardo di 10 minuti. Poca roba, ha fatto di peggio. Quello che è veramente fastidioso è il freddo che c’è nelle carrozze. Glaciale. Più degli altri anni quest’anno mi sono ritrovato in treni con riscaldamento spento mentre fuori le temperature erano abbondantemente sotto lo zero. Ne approfitto … Continua a leggere

Disse Cossiga…

 E’ necessario sentire tutti i punti di vista quando succede qualcosa di grosso. In questo caso il qualcosa di grosso sono le proteste degli studenti. Ritengo necessario postare il commento di Francesco Cossiga su quanto sta accadendo. A parte la rete e qualche giornale, non se ne è parlato più di tanto. Prego quindi di leggere queste… parole? Possiamo chiamarle … Continua a leggere

Silvio castiga tutti

Silviobello dice che chi vuole occupare un’università non lo potrà più fare. Cosa sta a significare questa frase? Che la polizia caricherà gli studenti anche se questi manifestano pacificamente (e allo stato attuale è quasi impossibile essere pacifici)? Sono in arrivo altre Bolzaneto? Basta essere chiari. Almeno uno sa come agire.